Statistica

Per indagare su reati gravi, le autorità inquirenti svizzere e il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) possono ordinare, in virtù del Codice di procedura penale rispettivamente della legge federale sulle attività informative, misure di sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni. In virtù dell’articolo 16 lettera k della legge federale del 18 marzo 2016 sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT), il Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (Servizio SCPT) tiene una statistica di queste sorveglianze.

Confrontando gli incarichi di sorveglianza con il numero totale dei reati riportati nella statistica criminale di polizia (2019: 544 781), emerge che le autorità inquirenti ordinano misure di sorveglianza per circa l’1,5 per cento di tutti i reati.

Il numero delle misure di sorveglianza ordinate è costantemente diminuito dal 2015. Nel 2019 ha per la prima volta registrato un nuovo aumento (8666 misure a fronte delle 7558 dell’anno precedente). Questo aumento è riconducibile non soltanto al maggiore ricorso a ricerche per zona di copertura dell’antenna, bensì anche all’introduzione della nuova componente del sistema Warrant Management Component (WMC), operativa dal 18 marzo 2019, che può ora indicare le ricerche per zona di copertura dell’antenna in maniera statisticamente differenziata.

Nel 2019 le autorità inquirenti e il SIC hanno ordinato circa il 40 per cento delle misure di sorveglianza per chiarire reati gravi contro il patrimonio. Il 26 per cento delle misure riguardava gravi violazioni della legge sugli stupefacenti e circa il 10 per cento reati contro la vita e l’integrità della persona. I casi restanti si suddividevano tra diversi tipi di reato, come crimini e delitti contro la libertà e reati contro l’integrità sessuale.

Gli articoli 269bis e 269ter CPP consentono l'impiego di apparecchi tecnici (IMSI Catcher) e di programmi informatici speciali (GovWare) per la sorveglianza del traffico delle telecomunicazioni. Quest’anno la statistica rileva per la prima volta il ricorso a programmi informatici speciali. 12 interventi sono stati eseguiti con questo strumento d’indagine e conclusi nel 2019. 103 interventi sono stati condotti con l’impiego di apparecchi tecnici speciali (IMSI Catcher), a fronte degli 84 registrati l’anno precedente.

Osservazione: in concomitanza con l’entrata in vigore, il 1° marzo 2018, della nuova LSCPT, il Servizio SCPT ha introdotto una nuova modalità di conteggio dei dati statistici. Un confronto con gli ultimi anni è pertanto possibile soltanto in misura limitata. Anche le cifre del SIC e del Servizio SCPT non sono paragonabili in ragione di una diversa modalità di conteggio.

Le statistiche dettagliate 2011-2019 sono disponibili alla voce Pubblicazioni.

Confronto dei mandati per anno

Nel 2019 i mandati di sorveglianza sono aumentati di circa il 15 per cento, raggiungendo quota 8666. In dettaglio, il numero delle sorveglianze in tempo reale è diminuito del 15 per cento nel 2019, mentre quello delle sorveglianze retroattive è aumentato del 25 per cento rispetto all’anno precedente. Ora, per motivi di trasparenza, nei grafici le ricerche per zona di copertura dell’antenna sono indicate separatamente dalle sorveglianze retroattive. Il numero delle ricerche d’emergenza è rimasto stabile (663 a fronte delle 653 dell’anno precedente) mentre è aumentato il numero delle ricerche di detenuti in fuga (24 a fronte delle 6 dell’anno precedente).

Nel 2019 il numero delle ricerche d’emergenza è rimasto stabile (663 a fronte delle 653 dell’anno precedente).

Nel 2019 sono state ordinate 1’726 ricerche per zona di copertura dell’antenna (registrazioni di chiamate su una specifica cella radio) rispetto alle 156 dell'anno precedente. Questa cifra non comprende i preparativi per un AS (AS_32 e AS_33).

Nel 2019 le richieste di informazioni complesse (p. es. copie dei documenti d'identità, dati contrattuali), hanno registrato un aumento contenuto (5780 a fronte delle 5732 dell’anno precedente).

Le richieste di informazioni semplici sull’elenco telefonico o sugli indirizzi IP sono diminuite di circa il 20 per cento (123 505 a fronte delle 153 981 dell’anno precedente). Da notare che tutte le informazioni possono essere ordinate direttamente della polizia.

Panoramica generale di mandati per Confederazione, Cantone e Liechtenstein

Nel 2019 la maggior parte dei mandati ricevuti dal Servizio SCPT erano provenienti dai Cantoni Vaud (25 %), Zurigo (13 %) e Ginevra (13). 

Mandati per Svizzera, Confederazione, Cantone e Liechtenstein

${ getCantonName(canton) } ${ year_selected_canton }

Sorveglianza in tempo reale
Una sorveglianza in tempo reale consiste nella trasmissione simultanea, leggermente ritardata o periodica di dati della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni, come è il caso per la sorveglianza di telefoni ed e-mail.
${ surveillance_breakdown.echtzeit }
Sorveglianza retroattiva
Una sorveglianza retroattiva comprende soprattutto i dati del collegamento (chi ha telefonato con chi, quando, dove e per quanto tempo) dei sei mesi precedenti.
${ surveillance_breakdown.ruckwirkend }
Informazioni complesse
Le informazioni complesse (prima: informazioni tecnico-amministrative) forniscono dati dettagliati sui collegamenti di telecomunicazione, incluse copie di contratti e documenti d'identità.
${ surveillance_breakdown.auskunfte }
Informazioni semplici
Le informazioni semplici forniscono dati di base sui collegamenti di telecomunicazione (elenco telefonico) o la riposta a domande come «quali numeri di telefono sono registrati per una determinata persona?».
${ surveillance_breakdown.einfache }
Richerche di condannati
Nel quadro di una ricerca di condannati, le autorità inquirenti possono individuare persone condannate a una pena detentiva o nei cui confronti è stata disposta una misura privativa della libertà con una sentenza passata in giudicato.
${ surveillance_breakdown.fahndung }
Richerche d'emergenza
Al di fuori di procedimenti penali, le misure di sorveglianza possono essere ordinate allo scopo di localizzare e salvare persone disperse, ad esempio escursionisti coinvolti in un incidente o bambini scomparsi.
${ surveillance_breakdown.notsuche }
Ricerca per copertura delle antenne
Sorveglianza retroattiva di tutte le comunicazioni, i tentativi di comunicazione e gli accessi alla rete che hanno avuto luogo presso una determinata ubicazione e in un determinato periodo di 2 ore mediante una determinata cella radio.
${ surveillance_breakdown.suchlauf }

La seguente dichiarazione si applica solo alle misure ai sensi dei codici di procedura civile (CPP) e militare (PPM):

Le misure più ordinate (ca. 40 %) nel 2019 sono state quelle mirate a far luce su reati gravi contro il patrimonio, mentre le violazioni gravi della legge sugli stupefacenti hanno generato il 26 per cento delle misure, seguite dai reati contro la vita e l'integrità della persona (10 %).

Nel 2019, come nell’anno precedente, Swisscom ha eseguito la maggior parte dei mandati (36 %), seguita da Sunrise (29 %), Salt (21 %) e Lycamobile (10 %).

Ultimo aggiornamento: 27.05.2020 - 12:08